Home » Fisica quantistica della vita quotidiana: 101 microromanzi by Piergiorgio Paterlini
Fisica quantistica della vita quotidiana: 101 microromanzi Piergiorgio Paterlini

Fisica quantistica della vita quotidiana: 101 microromanzi

Piergiorgio Paterlini

Published
ISBN : 9788858407493
ebook
136 pages
Enter the sum

 About the Book 

Centouno racconti brevi o brevissimi che giocano con i generi letterari - dal giallo al romanzo damore, dalla denuncia sociale alla fantascienza - ma soprattutto con il lettore. E che sposano appassionatamente la causa della parola contro quella delMoreCentouno racconti brevi o brevissimi che giocano con i generi letterari - dal giallo al romanzo damore, dalla denuncia sociale alla fantascienza - ma soprattutto con il lettore. E che sposano appassionatamente la causa della parola contro quella del silenzio. Microromanzi che si muovono sul terreno della più ordinaria quotidianità: un amore sbagliato, un amore felice, un figlio che muore, uno che è allospedale, essere rapiti dagli alieni, un medico, un prete, una vedova, la mania degli autografi o quella degli anniversari, un terremoto, il ragazzo che si prostituisce, lo scrittore, il mafioso, una porta che sbatte, qualcuno che striscia, il basket, tornare a casa, addormentarsi, svegliarsi (a volte no). Le solite cose di tutti i giorni, appunto. Microromanzi ironici, autoironici, surreali, malinconici, spassosi, sempre folgoranti, che non sfidano il lettore, lo invitano piuttosto a una consapevole complicità pur riuscendo a stupirlo ogni volta, con quei colpi di scena che la vita (o sarà la scrittura?) regala in abbondanza. Microromanzi che intercettano la più grande rivoluzione scientifica di tutti i tempi, la fisica quantistica che ha già cambiato la filosofia, la religione e la nostra comprensione del mondo. Quella fisica quantistica che è la scienza degli universi paralleli, la scienza che riesce a raccontarci - con leggi via via più precise anche se sembrano venire dal mondo degli Elfi (e magari vengono proprio da lì, chi può dirlo?) - come linfinitamente grande e linfinitamente piccolo, che i nostri sensi non percepiscono, non soltanto esistono, ma determinano la nostra «realtà».